Convenzione con Fead - Ministero del lavoro e Politiche sociali

L'operato del social market di Massa nei primi mesi di apertura è stato riconosciuto e valutato dal Fondo Europeo di Alimentazione - Ministero del lavoro e Politiche Sociali che ha deciso che è in linea con il proprio operato e ci sono i presupposti morali per iniziare una collaborazione tramite una convenzione scritta, protocollata e continuativa.
Questa convenzione permette agli associati del social market possesori di ISEE 0 di ricevere gratuitamente e settimanalmente un aiuto concreto e a volte essenziale per il fabbisogno alimentare quotidiano. Tale aiuto viene donato sotto forma di un paniere di prodotti alimentari di prima necessità rifornitoci dal FEAD integrato nella maggior parte delle volte da prodotti provenienti da raccolte alimentari effettuate dai nostri volontari. Riteniamo quindi indispensabili entrambi le provenienze dei prodotti donati, in quanto ci impegnamo a migliorare di giorno in giorno questo aiuto concreto al cittadino.

Questo riconoscimento nei nostri confronti è sicuramente motivo di soddisfazione per tutti i nostri associati che ci aiutano a migliorare il servizio del social market ogni giorno di più, con criteri umanitari e solidali, oggi sempre più necessario.





Convenzione con Ministero della Giustizia

L'associazione Si Massa Carrara, solo tramite il buon operato sinora svolto, è riuscita ad avere una convenzione con il Ministero della Giustizia ed in particolar modo con la casa circondariale della città di Massa dove l'associazione stessa si impegna a integrare i pasti alla mensa dei detenuti, donando ingenti quantità di cibo di prima necessità. Tutto avvviene ormai dal mese di Luglio e costantemente ogni settimana viene consegnato alla mensa il pacco alimentare.
Lo stesso carcere di Massa, su richiesta dell'associazione Si Massa Carrara ha consentito il lavoro esterno di alcuni detenuti ai fini di volontariato e al reinserimento nella vita sociale dei medesimi. Ad oggi abbiamo avuto un'esperienza molto positiva riguardante un ragazzo agli arresti domiciliari da noi impiegato all'interno dell'attività di volontariato.

Motivo di grande soddisfazione di tutti noi di poter aiutare anche in questo campo per il reinserimento sociale della persona.
Motivo di grande riconoscimento per la fiducia che le autorità hanno riposto nella nostra associazione sulla base del nostro operato.